Visite di oggi: 2
Visite di ieri: 9
Visite nel mese: 193
Visite totali: 104725
STAGIONE 2011: GONZAGA | Stampa |

gonz.1.jpg

 

 

 

Gonzaga è l’ultima gara di campionato e per lo Splendido Team, sebbene con il titolo italiano della Modified o se vi piace di più Libero 35, già vinto, è una occasione ulteriore per testare, su un terreno diverso da quello di Thiene, le modifiche fatte all’assetto.

 

 

 

 

gonz3.jpg

 

 

Arrivati nell’area paddock, allestito il nostro box, ci arriva una richiesta particolare da due ns. fans di vecchia data, provenienti da Pezzolo di Russi, ns. seconda patria: "possiamo fare una foto con Sota Spirit?" .

Come si fa a dire di no ad una coppia di tifosi che spesso ci omaggiano ed hanno il poster del Sota in salotto?

Eccoli, come Romeo e Giulietta, nell’ebrezza di un bacio sopra al loro puller del cuore!

 

gonz2.jpg

Si va a controllare la pista e con piacevole sorpresa scopriamo che il terreno è completamente diverso da Thiene: questo di Gonzaga è duro e compatto, ottimo per testare il ns. bilanciamento.

Oggi poi "di turno", insieme al Poderoso, c’è il "Servo" (al secolo Stefano Serventi) e Luigi Allodi, alias "Modifica", che con la solita verve da ragazzino, non sta fermo un attimo ed esorta tutti gli altri ragazzi del team con i suoi imperat sempre giusti e corretti.

Avviamento di riscaldamento del Sota Spirit e gli animi si calmano e tutti siamo intenti a cambiare candele, sostituendole con quelle "racing", a rabboccare il metanolo e a fare la pressione alle gomme.

Decisione un’anime è quella di mantenere i pesi uguali alla gara precedente, in modo da capire il comportamento del trattore.

Il Dark Star oggi è "in casa", essendo Alfredo "Mistero Nero" Saviola di Viadana, a pochi km da Gonzaga ed ovviamente l’adrenalina data dai fans pare sia arrivata nei suoi V12 Allison: qualifica "missilistica", tanto il puller è andato veloce.

gonz4.jpg

 

Tocca noi: avviamento regolare e via che si procede alla manovra di aggancio, sperando che il Poderoso abbia a mente che non serve "strafare"… ma tutti sappiamo quanto sia inutile dire ad un pilota "vai piano"!

Max mette in tiro e poi spinge la manetta avanti per inondare i compressori BDS di metanolo puro, accenderlo dalle accensioni MSD e fare "cavalli americani" dai ns. V8 Oddy’s.

La slitta a metà pista "strattona" di prepotenza il Sota Spirit, ma i "gemellini americani" sfogano un urlo di guerra pauroso ed il nostro driver controlla due imbarcate da panico, restando dentro la pista con le ruote del puller, ma facendo sbandare notevolmente la slitta che esce fuori in prossimità del full-pull raggiunto.

Da come è mossa la foto capite "il brivido" che il nostro fotografo Domenico "Mimmo" Bucci ha avuto….

Controllate le pressioni dell’olio troviamo tutto ok, ed Alfredo Saviola in persona si complimenta con Massimiliano e tutti noi per l’impresa, che poi in finale lui stesso ripeterà.

Torniamo ai box e studiamo la telemetria: cambiamo la carburazione per cercare di togliere la sete ai nostri "motorotti" Chevy e noi ci togliamo la fame contornati da amici e fans.

In finale siamo rilassati e sereni, consapevoli che Dark Star è in gran forma, visto come tuonano i suoi due Allison.

Il Poderoso, prima di procedere all’avviamento, chiede "Facciamo una tirata cattiva?" ma lo sguardo di "Modifica" e del "Servo" è molto eloquente, per quanto inutile, sapendo che Max darà tutto quello che ha lui ed il nostro Sota Spirit.

Catena in tiro, luce verde in pista e via che si parte con una bella voce metallica del "duetto americano" dei nostri V8 sotto sforzo, che non mollano il loro regime di coppia, sopra i 5000rpm costanti!

Il Poderoso ed il Sota Spirit non hanno fatto errori e meglio non potevano fare: poco più di 80mt, con le gomme sprofondate nel terreno ed il pubblico deliziato dal "sound of power" dei nostri Oddy’s.

gonz5.jpg

 

Questa gara riteniamo sia stata vinta non dal Dark Star, ma da Alfredo Saviola, che a fronte di una imbarcata paurosa, ha avuto un sangue freddo da killer: chiuso la manetta, spinto un pelo il freno per far puntare il muso nuovamente in pista quando oramai era fuori, e giù di nuovo tutto facendo ululare i due Allison: impossibile per noi non applaudirlo e fare i complimenti per la vittoria.

Mistero Nero ci ha onorato a sua volta, dimostrando la sua sportività: infatti insieme a lui, sul gradino alto del podio è salito Massimiliano e tutti intorno lo Splendido Team ed il team Saviola!

Bellissima esperienza che dovrebbe far riflettere: avversari in pista, ma se non ci fosse concorrenza sarebbe tutto finito da tempo!

gonz6.jpg

 

 

 

Torniamo al box e troviamo il ns. Modifica stravolto nel sudore dell’afa di Gonzaga con un capanello di gente attorno che lo tempesta di domande su come funziona il Sota Spirit e Luigi, con paziente competenza, regala poster e da risposte!

 

 

 

 

gonz7.jpg

 

 

Soliti festeggiamenti con i vari team amici e un saluto complimentoso al team CIEMME che ha portato in pista il suo Coyote, dopo tanta attesa!

Rientriamo al "Circolo", ovvero la sede dello Splendido Team, e l’arietta delle 2 del mattino ci porta ad un debrifieng fino quasi al sorgere del sole, dove analizziamo la gara ed ognuno dice la sua impressione per migliorare il Sota Spirit.

 

 

 

gonz8.jpg

 

 

 

Lui, il trattore, arriverà più tardi, omaggiato dai cavalli della Fattoria, e subito portato in officina da Romano, papà di Massimiliano, che non disdegna di "tirare": buon sangue non mente!

Uno Splendido Saluto a tutti i ns. Splendidi Fans che aspettiamo a S. Pancrazio di Parma il 25 settembre!

 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico