Visite di oggi: 2
Visite di ieri: 9
Visite nel mese: 193
Visite totali: 104725
STAGIONE 2011 - THIENE | Stampa |
dscf8794_400x301.jpg

Gli upgrade al Sota Spirit sono stati fatti come da programma e siamo pronti a testarle in gara, sebbene per la classe 3,5 in gioco c’è ancora il titolo italiano tra il ns trattore ed il Dark Star, che ha prestazioni nettamente superiori alle nostre (56.000cc contro i ns, 18.000cc).

Le modifiche, come dicevano, sono state studiate per non far "scappare" i cavalli dei "gemellini americani" e mettere per terra tutta la cavalleria che il "generale Oddy’s", il nostro preparatore ha "estorto" ai Chevy.

Il terreno di gara è in una nuova posizione e la pista non è delle migliori, con evidenti tratti sconnessi, qualche settore bagnato e la start-zone non troppo compatta: siamo gasati perché di meglio non si poteva chiedere per testare la modifica!

dscf8724_400x301.jpg

La preparazione del Sota Spirit è stata fatta attorno ad un cordone di appassionati che hanno fatto domande, hanno studiato e toccato la nostra macchina e questo ci ha dato una bella "carica"!

Deve essersi sparsa la voce che allo Splendido Team ci sono i poster souvenir, data la grande richiesta e questa volta, oltre che ai poster con autografo del "Poderoso", c’è chi ha voluto anche la foto ricordo di tutta la famiglia!

dscf8678_301x400.jpg

Il warm-up è stato "ascoltato" da vicino dagli appassionati che hanno gradito il "brontolare" dei nostri "motorotti", pronti a scatenarsi in pista dopo aver ricevuto le candele "racing" e il set-up di assetto.

La qualifica è stata fatta con un bilanciamento ottimo ed una aderenza migliorabile; eccelsi i motori che hanno cantato un "sound of power" ricambiato da un boato pauroso del pubblico, esterrefatto dalla performance del Sota Spirit.

Raccolti gli applausi, siamo rientrati ai box e dopo aver fatto uno spuntino abbiamo confrontato le idee che hanno dato lo stesso esito: un ulteriore cambio, sebbene minimale, per guadagnare grip e "mettere a sedere" il puller sulle Firestone Puller e fargli alzare il naso quel po’ che basta!

Con sorpresa tantissimi fans sono stati a farci compagnia, sebbene la gara fosse in pieno svolgimento, e ci hanno letteralmente "interrogato".  

dscf8686_400x301.jpg

dscf8693_400x298.jpgArriva la finale e si ritorna in pista convinti che il Dark Star avrà la meglio, ma l’obiettivo dello Splendido è testare quanto influisce il cambio di bilanciamento fatto.

Il Poderoso scende in pista per primo, si allinea sotto le direttive di Luca e si aggancia alla "cattiva".

Mette in tiro la catena, abbassa la visiera del suo candido Simpson e con i nervi del suo braccio destro forma un corpo unico con i cavi dei corpi farfallati dei birdcatcher sopra ai compressori volumetrici BDS.

Il duo Chevy by Oddy’s suona una melodia fatta di bassi cupi ad un ritmo pauroso, l’avantreno si alza quel che ci vuole per fare grip sulle ruote posteriori e via che il Sota Spirit diventa sinfonia per le orecchie dei V8 fans.

Bilanciato alla perfezione il Poderoso stacca la manetta al full-pull!

Spettacolare la performance del ns avversario diretto Dark Star che vola anche lui lungo la pista e si ferma sulla collinetta, con un motore acceso dalle fiamme: che spettacolo!

I due full-pull sono dovuti ad un set-up in slitta piuttosto "light": non è facile neanche per la TPI quando si tratta di una pista nuova!

A questo punto il team del Dark Star ci chiede se disputiamo il super-pull off: certo è la ns risposta senza indugio alcuno (dobbiamo "solo": cambiare l’olio, ingrassare la carburazione, cambiare assetto e raffreddare i motori).

Rientriamo ai box e subito ci "buttiamo" sul Sota Spirit per sostituire il lubrificante che dopo due tirate è inquinato dal metanolo e quindi non "olia" più come dovrebbe.

Sostituito il lubrificante a Primo (il motore anteriore) e stiamo lavorando su Secondo (il posteriore), quando Alfredo Saviola ci viene a fare visita: "Ragazzi, il nostro team tra una settima vuole andare a correre gli Assoluti d’Europa in Finlandia ed abbiamo pensato che non vogliamo rischiare questa sera di "rompere" e non avere tempo utile per riparare il Dark Star".

Comprendiamo la sua decisione che è assolutamente ragionevole e quindi non c’è bisogno di una ulteriore sparata.

Il pubblico non ha reagito bene alla notizia e ce ne dispiace, ma siamo convinti che chiunque abbia un minimo di sportività comprenda la decisione e del team Saviola e dello Splendido Team.

Le modifiche hanno funzionato alla perfezione e siamo stracontenti del Sota Spirit e allora festeggiamo come al solito con champagne di Fognano (il vino della fattoria Avanzini), salame Felino e Parmigiano contenti della serata.

Quando torniamo in hotel, a qualcuno viene l’illuminazione folgorante: Sota Spirit è Campione Italiano 2011 classe 3,5 modified!

SPLENDIDI FANS UNO SPLENDIDO SALUTO DALLO SPLENDIDO TEAM

 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico