Visite di oggi: 2
Visite di ieri: 9
Visite nel mese: 193
Visite totali: 104725
STAGIONE 2011 - ARGENTERA | Stampa |

dscf8494_640x482.jpg

La gara di Argentera è stata voluta da Giuseppe Baudino e nonostante quest’anno non fosse "alla manetta" per problemi di salute, il Baudo è stato bravissimo ad organizzare un evento in una nuova location, migliore della precedente e a dare una bella prova di "tenacia" a tanti giovani: complimenti Giuseppe!

Questo terreno al Sota Spirit "piace molto", ma con gomme "standard": visto le modifiche apportate sulle Firestone HP 2000, qualche dubbio ci è venuto…

dscf8258_640x482.jpg

Abbiamo preparato un nuovo assetto, per cercare di avere un buon grip in partenza, ma anche una buona dote di spinning (pattinamento), fondamentale per i ns. Chevy by Oddy’s.

E dobbiamo dire che anche ad Argentera piace Sota Spirit, vista l’affluenza di pubblico al ns. box di tanti fans, che ci hanno chiesto dettagli tecnici, informazioni o più semplicemente di posare per una foto o di avere un ns. poster.

Giusto per dovere di cronaca sono andati via circa 1000 poster, nella maggior parte a bambini e quasi tutti con l’autografo di Max: inutile dirlo che ci ha fatto davvero tanto piacere scoprire quanto siamo apprezzati dai più piccoli e speriamo che siano loro i ns. fans migliori: insieme potremo crescere meglio!

La gara è stata soddisfacente, con i "gemellini Chevy" sotto carico per il nuovo assetto.

dscf8577_640x482.jpg In qualifica il Poderoso ha voluto fare la "qualifica cattiva", mettendo "avanti tutta" la leva di apertura delle farfalle sui birdcatcher Enderle.

La slitta piuttosto scarica ha fatto "volare" Sota Spirit al full-pull con estrema facilità.

In finale, viste le condizioni del terreno ed il carico sulla "cattiva, il "Poderoso" ha utilizzato una strategia più "moderata": manetta parzializzata in partenza (che fatica trattenerla) e poi una volta "sentito" il carico arrivare, "gas a martello" ed i due V8 Chevy sono passati da toni bassi e cupi, quasi alla soglia del "sotto coppia", ad un urlo inferocito da animale cattivo!

In effetti il Sota Spirit ha dato risultati buoni, ma non ottimi: per cui, una volta analizzati i dati registrati dalla telemetria Racepack, andremo a sviluppare gli ulteriori step programmati già dalla prossima gara.

  

dscf8598_640x480.jpg

Il nostro Sota Spirit è un 2,5ton "ingrassato" di zavorre quando al loro posto ci potrebbe essere un terzo "Oddy’s"; il ns. obiettivo non è vincere "di prepotenza", questo non fa parte della filosofia dello Splendido team.

Ci interessa "non buttare via cavalli" e di "tenerli in pista": questo il target principale, cioè investire sulla futura classe 2,5ton italiana facendo esperienza nella attuale 3,5.

Complimenti ad Elisa "Skinki" Panini che è riuscita a conquistare il suo primo full-pull e a dipingere di rosa il podio, portando una ventata di novità in un ambiente che sa di stantio.

L’evento è stato festeggiato degnamente fino a notte fonda nel paddock, perché esiste ancora chi ha voglia di fare festa per i successi degli altri!

Vi aspettiamo a Thiene!

 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico