Visite di oggi: 2
Visite di ieri: 11
Visite nel mese: 228
Visite totali: 104760
STAGIONE 2010 - GONZAGA | Stampa |

dscf4907.jpg

 

 

La Fiera Millenaria di Gonzaga fa da contesto alla penultima di campionato 2010 e l’occasione di trascorrere una giornata intera con famiglie ed amici fa sì che nelle tribune ci siano tanti amici a fare il tifo.

La pulling arena di Gonzaga è tra le più piccole e l’adozione dei new-jersey tra il pubblico e la pista ha dato, oltre che la dovuta sicurezza, un look molto yankee.

Terreno di gara molto aderente e condizioni climatiche fresche, giuste giuste per “smagrire” al punto giusto la carburazione dei nostri due “fratellini americani”.

Tra i nostri competitor Dragon Fire e Blu Tornado II c’è in ballo il titolo italiano 2010 ed ovviamente i due team, entrambe “V12 powered”, saranno spremuti tutti i cavalli che possono dare.

Lo Splendido Team nel 2010 ha deciso di preparare al meglio il suo Sota Spirit senza puntare alla classifica generale ed anche nella gara di Gonzaga, sono state portate in pista alcune innovazioni che hanno superato il collaudo.

 

dscf4891.jpgE’ tempo di qualifiche ed il nostro “bi-V8” è stato acceso nel parco chiuso e già lì abbiamo notato il pubblico sugli spalti incuriosirsi dal nostro “duetto” mentre scaldava.

Il Poderoso è stato chiamato in pista dalla bandiera verde del direttore di gara ed il Servo ed il Buzzo hanno dato le ultime “carezze” ai due Oddy’s e poi, subito dopo sono entrati in pista per agganciare la “cattiva”.

Manovra di aggancio col Servo che fa da navigatore a Max e messa in tiro della catena.

Bandiera verde ed Avanzini chiude la viseria del suo Simpson: “Avanti ragazzi, andiamo ai 100mt, da bravi” e spinge, con estrema dolcezza la leva dell’acceleratore.

I nostri V8 Chevy rispondono con un po’ più di grinta ed il nostro puller tende a dirigersi verso destra, tanto che il Poderoso, verso i 90mt, chiude un attimo la manetta, da un col pettino sui pedali delle pompe Mico dei freni Fullpullmotorsports, e raddrizza la situazione.

Full-pull e qualifica superata.

Parata di rientro con la gli applausi del pubblico che ha apprezzato la nostra performance: se sapessero che i nostri motori non hanno nemmeno sudato…

Ci prepariamo per la finale dove siamo in tre, tutti no-smokers, di cui un V12 a benzina, il Griffon del Baudo ed il V12 turbato a metanolo del Marianini: nelle qualifiche anche loro sono andati molto bene e la gara, per noi fine a se stessa, si fa molto interessante!

Il Poderoso modifica la carburazione per adeguarla alla temperatura della serata e prende posto sul sedile Kirkey: siamo già al parco chiuso in pieno pull-off.

dscf4901.jpg

 

 

Il Servo e il Buzzo “squizzano” benzina dentro ai  bird-catcher per fare l’avviamento dei due Chevy: il duetto di Oddy’s inizia a sussurrare al minino e subito vediamo il pubblico “agitarsi”.

Il Sota Spirit aggancia e mette in tiro la catena: ultime “palpate” da parte dei due assistenti prima di uscire di pista e intanto Max sussurra ai motori: “ragazzi, stasera dobbiamo figurare bene, mi raccomando Primo e Secondo….”

 

Il Sota Spirit ha cantato come non mai dalle sue canne d’organo fin dai primi metri e la sensazione è stata quella che i nervi del braccio destro di Max fossero direttamente collegati alle farfalle dell’aspirazione tanto è stata rapida l’accelerazione dei Chevy a metanolo.

Le gomme Firestone HP hanno fatto il giusto grip ed il Sota è andato via dritto e veloce come un missile, con i motori a pieni giri rombanti e possenti ed il pubblico estasiato dalla melodia del nostro “sound of power”, con la ns. massima goduria.

Il muso ha toccato terra quando il direttore ha dato bandiera rossa perché non c’era più pista…

Un boato di applausi di un pubblico infervorato e la risposta dei due motori ad Avanzini: “Max, sei stato bravo a dare il gas”.

 

dscf4946.jpg

 

 

 

 

 

Abbiamo sverniciato gli avversari, abbiamo vinto la quarta gara su quattro a cui abbiamo partecipato, ma quello che più ci da soddisfazione è di aver fatto le giuste modifiche al nostro Sota Spirit!

 

E come di consueto non abbiamo mancato di festeggiare con gli amici romagnoli e con i nostri “compagni di motore” del team Rocco Power a suon di salame, parmigiano e champagne di Fognano!

 

 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico