Visite di oggi: 3
Visite di ieri: 9
Visite nel mese: 194
Visite totali: 104726
STAGIONE 2010 - ARGENTERA | Stampa |
dscf4747.jpg

 

 

 

 

 

 

 

La gara di Argentera è un avvenimento da non mancare per lo Splendido Team per il fatto che la pista è la migliore che c'è in Italia, che il clima è mite grazie alla vicinanze delle Alpi e ultimo, ma importantissimo, ci si ferma a festeggiare con gli amici del pulling fino a notte tarda, tanto si dorme in loco.

 

Però è anche la gara organizzata dal nostro principale competitor della libero 35: Giuseppe "il Baudo" Baudino.

 Già ci siamo piazzati molto bene ai box, vicino al team Rocco col suo FourNoHemi (magari per osmosi passa  al nostro Sota Spirit qualche cavallo) ed ai nostri amici romagnoli "rossi" (non stiamo parlando di politica, ma di vernice) di sempre: i team Zancaldi ed A.G.Race.

 

 

dscf4583.jpg

I due V8 di Oddy's, che abbiamo ribattezzato Primo e Secondo, guardando dal davanti, in qualifica hanno sussurrato al nostro Poderoso : "Max, non aprire tutto...., ce la facciamo con un filo di gas".... e con noi in finale anche il mitico Blu Tornado RR del padrone di casa.

 

E' tempo di pull-off e siamo noi, con i ns, due "bimbi" da 16 cilindri (2x8) da 17280cc (8640 x 2) ad alcool contro il "motore" per eccellenza, con i suo V12 da 37.000cc a benzina.

 

Il Poderoso entra in pista, aggancia e questa volta è lui a parlare ai "gemellini": "Ragazzi, ci siamo, tocca a Voi". Il Sota Spirit parte bene, si adagia sulle ruote posteriori e avanza con una voce metallica potente e costante, fino ad arrivare al full-pull con il naso per aria....e nell'atterraggio, un po' brusco sono danneggiate le ruote anteriori.

 

Stessa distanza viene coperta dal Baudo: non potevamo chiedere di meglio che un altro tiro e torniamo al box per sostituire le ruote anteriori soddisfatti ed eccitati di dover fare un ulteriore duello all'ultimo centimetro!

immag0287.jpg 

Gli amici si riconoscono nel momento del bisogno e due di sicuro lo Splendido Team ce li ha in terra di Romagna: Paolone (Zancaldi team)  e Luca Smiths (A.G. Race), fanno il nostro pit-stop vestiti di tutto punto.

 

Grazie per l'aiuto, ma sopratutto grazie per averci tirato via di dosso la tensione che avevamo accumulato.

 

Finalmente siamo ai super-pull-off, al terzo tiro nella stessa serata e siamo entusiasti di rientrare in pista a raccogliere gli applausi che il pubblico ci ha regalato: il Servo guida il Poderoso all'aggancio del Sota Spirit alla slitta, poi insieme a Luca accarezzano affettuosamente i birdcatcher dei compressori BDS e lasciano la pista.

 

Max sfiora la leva dell'accelleratore e i due V8 rispondono immediatamente potenza e il Sota Spirit frulla la terra sotto le sue Firestone.Il Poderoso, come faceva "e zarlador" con i buoi durante l'aratura, li incita a tirare e ad andare dritto, poichè la slitta tende ad andare a sinistra.

Il nostro driver non ha usato la frusta, ma i pedali dei freni, con così tanta convizione che quello destro, quello appunto necessario a restare in pista, ha ceduto e per non uscire di pista Avanzo ha chiuso la manetta ammutolendo i due V8 e ringraziandoli: "bravo Primo, bravo Secondo" e Max è convinto di aver sentito rispondersi in "V8ttese" "bravo Terzo!".

 dscf4748.jpg

 

 

Finita gara e premiazioni si è poi festeggiato a salume, formaggio e spalla cotta e brindato a fiumi di champagne di Fognano la vittoria del Sota Spirit, l'ultimo posto del E Ross e la rottura della frizione del Cuore Rosso Reloaded insieme ai nostri amici Romagnoli.

 E secondo Voi, potevamo non avere un vino che si sposasse al nostro Sota Spirit?

 

Per chi vuole conoscere i dettagli, le distanze percorse e le classifiche di tutta la gara, sono già disponibili su www.pezzolo.org  

 

 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico