Visite di oggi: 3
Visite di ieri: 9
Visite nel mese: 194
Visite totali: 104726
CAMPIONI D'ITALIA | Stampa |

spelendido_teem_1.jpg

 

 

 

Domenica 20 settembre a San Pancrazio  abbiamo dato inizio alle danze: anche se già a Gonzaga ci eravamo matematicamente laureati campioni italiani, abbiamo approfittato della gara di casa per festeggiare insieme a tutti gli amici del team questa nostra prima conquista.

servo_2.jpg

 

 Per la prima volta da quando corriamo abbiamo coronato il nostro sogno e festeggiare con amici, sponsor e familiari è stato emozionante. Avevamo lasciato la terra di casa con un risultato degno di nota, nel 2008 una tirata memorabile dell'Agritruck, per ripetere e migliorare la performance quast'anno con un'altra sonora vittoria.

dscf2083.jpg

 

 

 

 

Il SS ha davvero sbagliato poco quest'anno, e alla luce dei fatti crediamo che lo Splendido Team abbia azzeccato le scelte fatte lo scorso anno: adottare dei V8, costruire il telaio in casa, appoggiarci a chi ha creduto nel nostro progetto sono state le nostre linee guida che hanno permesso al team di esordire a questo livello nel campionato 2009.  Neanche noi eravamo ben consci del grado di messa a punto del SS fino alla prima gara, ma col passare del tempo ci siamo resi conto di averla fatta grossa.

 

 

 

 

dscf2218.jpg 

 

La supremazia dimostrata è stato il frutto di una attenta cura del setup, della grande affidabilità dimostrata dal comparto motori (se fai tutto quello che richiedono a livello di manutenzione questi V8 sono più affidabili del Conti), dalla bontà del progetto del telaio che risponde a meraviglia alle variazioni di carico e di messa a punto ed anche dalla capacità di gestire il tutto da parte del Poderoso, sin dalle prime battute stupito dalla facilità con cui poteva portare a spasso il nuovo bolide.

servo_4.jpg

 

 

 

 

Forse l’emozione è stata plasmata su un arco temporale abbastanza lungo da avere quasi assuefazione all’idea di vincere il campionato: quando vinci la prima gara e continui, a parte un podio, a ripeterti, cominci a pensare, anche se hai paura a farlo, che potresti davvero vincere la partita…

 

 

 

 

 

 

servo_7.jpg

 

 

 

 

    
Vincere, ti fa venire la pelle d’oca solo pensarci: era dai tempi d’oro in cui ce la battevamo col Rolls col nostro Conti che non vivevamo simili aspirazioni.Sono cambiate tante cose, è cambiata la categoria, è cambiato il padrone ma la sfida è continuata e siamo felici di aver stoccato l’ultimo punto. Speriamo che quest’annata sia l’inizio di una lunga serie!

 

 

 

 

 

 

 

                    And the winner is…………….Sota Spirit!
 
< Prec.   Pros. >
design: effettografico